×
Benvenuto
Clicca per mostrare altri prodotti.
Nessun prodotto trovato.

Progettare un bagno cieco

Postato su16/05/2022 35
Mi piace0

Un secondo bagno in casa ha sempre un grande valore aggiunto anche se a volte è necessario scendere a compromessi.

Il secondo bagno nella propria abitazione è un vantaggio sia in termini di valore dell’immobile, sia per la comodità di utilizzo da parte di tutta la famiglia ma, in alcuni casi, lo spazio in cui si può ricavare il secondo bagno non consente aerazione e illuminazione naturale.

Secondo la normativa edilizia italiana, è possibile realizzare un bagno senza finestra solamente se si tratta di un secondo bagno, il bagno principale deve dunque essere sempre finestrato.

Ci sono alcuni piccoli accorgimenti da seguire per ottenere un bagno cieco confortevole e accogliente.

Aerazione forzata e aspirazione

Non avendo la possibilità di areare la stanza aprendo la finestra, è di fondamentale importanza avere un aspiratore per il ricambio d’aria forzato che sia proporzionato alla metratura del locale: l’aspiratore avrà il compito di estrarre i cattivi odori e creare un ricircolo d’aria immettendo aria nuova dall’esterno, garantendo quindi il corretto ricambio, fondamentale per evitare il ristagno dell’umidità e la conseguente formazione di muffa.

Vortice è un’azienda leader nella produzione di aspiratori per il bagno e gli altri ambienti della casa e ha nella sua gamma aspiratori semplici, i classici aspiratori in plastica di colore bianco, oppure  modelli più ricercati e di design.

Uno dei più acquistati è l’aspiratore Vortice Punto Filo, che è disponibile sia nella versione semplice, sia nella versione con timer di spegnimento e nella più evoluta versione con timer e sensore di umidità.

Se lo stile della casa invece richiede una soluzione più ricercata, è possibile optare per l’aspiratore Vortice punto Evo, caratterizzato da un design minimal e da una griglia con fori regolari e disponibile in diverse varianti colore metallizzato.


L’importanza dell’illuminazione bagno

Se vogliamo avere un bagno cieco parzialmente illuminato naturalmente, una soluzione può essere quella di realizzare una parte vetrata sopra la porta in modo da ottenere luce naturale dalla stanza adiacente oppure, per una soluzione più moderna, è possibile optare per una porta vetrata satinata.

Nel caso di utilizzo di una porta completamente vetrata, anche se satinata, è preferibile non posizionarla di fronte o di fianco ai sanitari per garantire una maggiore privacy.

Di fondamentale importanza, però per sopperire alla mancanza di luce naturale, è dimensionare correttamente la luce artificiale che andrà impiegata: no alla luce fioca che può essere utilizzata per creare atmosfera nei momenti di relax, via libera a diversi punti di illuminazione per caratterizzare al meglio lo spazio.

Un trucco per aumentare la luminosità del bagno e, di conseguenza, farlo sembrare anche più grande, è quello di utilizzare uno specchio bagno di grandi dimensioni: in questo modo la luce verrà riflessa dallo specchio e andrà ad illuminare anche gli angoli che rimangono più nascosti.

Un’ottima azienda che produce specchi da bagno è Koh-I-Noor che dispone di modelli con o senza illuminazione in moltissime misure standard ma che realizza anche specchi speciali su misura per particolari esigenze.
 


Pavimenti e rivestimenti ultra resistenti

Anche per il rivestimento del bagno, soprattutto se cieco, devono essere utilizzati solo materiali di alta qualità in modo da non avere danni dovuti all’umidità: la soluzione migliore è sempre il gres porcellanato.

Le piastrelle in gres porcellanato per il rivestimento sono estremamente resistenti all’utilizzo e all’abrasione oltre che all’umidità e, in generale, alle condizioni ambientali avverse.

Optando per piastrelle di colore chiaro e neutro, inoltre, il rivestimento può contribuire a dare l’idea di un ambiente arioso e luminoso e, anche le piastrelle decorative, dovrebbero essere posizionate solamente in pochi punti strategici.

Una piastrella semplice ma in grado di dare questo effetto è la piastrella Block di Marazzi, un effetto resina semi-matt che è disponibile in varie finiture e dimensioni e si presta per la realizzazione di un bagno cieco davvero elegante.


Chiedi aiuto agli architetti di Acquaclick per scegliere i materiali adatti alla realizzazione del tuo nuovo bagno!
Lascia un commento
Lascia una risposta
Per favore login per lasciare un commento.

Login

Menù

Crea un account gratuito per salvare gli articoli che ti piacciono

Registrati

Crea un account gratuito per usare le liste dei desideri.

Registrati