Agevolazioni fiscali

Per poter ottenere l’agevolazione IVA è necessario inviare a info@acquaclick.com i seguenti documenti:

-          Copia completa della pratica edilizia presentata in Comune (ristrutturazione o risanamento conservativo – non manutenzione straordinaria o ordinaria)

-          Copia dei documenti di identità del proprietario dell’immobile (se diverso anche dell’intestatario della pratica)

-          Compilazione del seguente Modulo.pdf

-          Elenco degli articoli che desidera acquistare 

La documentazione verrà esaminata dal nostro ufficio pratiche e se approvata provvederemo ad inviare l’offerta.

 

Riassunti in seguito i casi per ottenere IVA agevolata

Caso 1) L’intervento è una “ristrutturazione edilizia”, cioè particolarmente invasivo e che richieda almeno una pratica edilizia di SCIA, che comprende tra l’altro anche modifiche degli esterni di un edifico, di sagome e volumi. Per qualsiasi tipo di prodotto (anche per i condizionatori) è possibile chiedere direttamente a tutti i soggetti l’agevolazione dell’IVA al 10% (sia per richiederla all’impresa che esegue i lavori, sia a chi fornisce i materiali).

Caso 2) L’intervento potrebbe essere una normale “ristrutturazione” in manutenzione straordinaria.

Si ha ancora diritto all’agevolazione dell’IVA al 10%, ma l’unico soggetto che potrà emettere fatture con IVA ridotta è solo e soltanto l’impresa “principale” che esegue i lavori perché in questo caso la legge impone che sia un unico referente ad emettere l’imposta ridotta; ciò significa che per poter usufruire della stessa agevolazione sui materiali, questi dovranno essere fatturati con IVA al 22% da noi all’impresa principale di costruzioni e questa dovrà quindi emettere una fattura degli stessi materiali (con gli stessi importi “imponibili”) con IVA al 10%. In questo caso per poter usufruire delle agevolazioni è necessario che l’impresa che effettua i lavori di fatturi al posto del cliente, così che i nostri uffici emettano fattura direttamente all’azienda con IVA al 22% e conseguentemente l’impresa emetterà al cliente con IVA al 10%.

Caso 3) Nuova costruzione di prima casa (non di lusso). E’ possibile ottenere l’agevolazione IVA al 4%, presentando gli stessi documenti.

Caso 4) Detrazioni fiscali a seguito di dichiarazione dei redditi. In questo caso non è necessaria documentazione, ma andrà richiesta fattura ordinaria ai nostri uffici, così che il numero della stessa possa essere indicato nella causale del bonifico.

Share

Settings

Menu

Create a free account to save loved items.

Sign in

Create a free account to use wishlists.

Sign in